Agevolazioni Fiscali

La Fondazione Volterra Ricerche in quanto Onlus (Organizzazione non lucrativa di utilità sociale), rientra nelle disposizioni dettate dall’art. 13 del decreto legislativo n.460 del 4/12/97 e dell’art. 14 del decreto legge n. 35 del 14/3/05, convertito in legge n.80 del 14/5/05, che prevede agevolazioni per coloro che versano contributi in suo favore.

AGEVOLAZIONI FISCALI PER PRIVATI

  • Le persone fisiche possono detrarre dall’imposta lorda dovuta sul reddito un importo pari al 26 per cento per le erogazioni liberali in denaro, per importo non superiore a 30.000 euro annui, a favore delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS).
  • L’importo massimo su cui è possibile calcolare la detrazione è pari a Euro 30.000,00.
  • La detrazione è consentita a condizione che il versamento di tali erogazioni o contributi sia eseguito tramite Banca (bonifico bancario) o Ufficio Postale (versamento in c/c/p o vaglia postale) o secondo altri sistemi di pagamento previsti dall’art. 23 del D.L. 241/97. (carte di credito, di debito, prepagate, assegni bancari non trasferibili). Non è possibile detrarre il contributo in contanti, anche se viene rilasciata una ricevuta dall’Ente.
  • È obbligo di colui che effettua l’erogazione, e che porta tale somma come onere detraibile sulla dichiarazione dei redditi, conservare la ricevuta del versamento in quanto, non essendovi l’obbligo di allegare la stessa alla dichiarazione, può essere successivamente richiesta dall’Amministrazione Finanziaria a verifica degli oneri detraibili dichiarati
  • Deduzione dal reddito sino al 10% del reddito dichiarato e sino ad un massimo di Euro 70.000,00.
  • Le liberalità in denaro o in natura erogate da persone fisiche in favore di ONLUS sono deducibili dal reddito complessivo del soggetto erogatore nel limite del dieci per cento del reddito complessivo dichiarato, e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui.
  • Si richiede che i versamenti vengano effettuati esclusivamente mediante strumenti tracciabili (bonifico bancario, carte di credito etc.)

AGEVOLAZIONI FISCALI PER LE IMPRESE

  • Deduzione oneri di utilità sociale
  • I soggetti titolari di reddito d’impresa possono dedurre gli oneri derivanti dalle erogazioni liberali in denaro per l’importo non superiore a Euro 30.000,00 o al 2% del reddito d’impresa dichiarato a favore di ONLUS (Art. 100 comma 2 lettera h) del TUIR.
  • La deduzione è consentita a condizione che il versamento di tali erogazioni o contributi sia eseguito tramite banca (bonifico bancario) o ufficio postale (versamento in c/c/p o vaglia postale) o secondo altri sistemi di pagamento previsti dall’art. 23 del D. L. 241/97. Non è possibile dedurre il contributo in contanti.
  • Deduzione dal reddito sino al 10% del reddito dichiarato e sino ad un massimo di Euro 70.000.
  • Le liberalità in denaro o in natura erogate da enti soggetti all’imposta sul reddito delle società (in tale categoria di soggetti sono ricomprese le sole società di capitali e non gli altri soggetti titolari di reddito d’impresa quali le imprese individuali o le società di persone) in favore di ONLUS sono deducibili dal reddito complessivo del soggetto erogatore nel limite del dieci per cento del reddito complessivo dichiarato, e comunque nella misura massima di 70.000 euro annui.
  • Si richiede che i versamenti vengano effettuati esclusivamente mediante strumenti tracciabili (bonifico bancario, carte di credito etc.).
  • Deduzioni del costo del personale per servizi gratuiti fino al 5 per mille del costo complessivo.
  • Le imprese possono inviare gratuitamente il proprio personale dipendente per svolgere del lavoro presso la ONLUS favorendone così l’attività e la crescita. All’impresa viene consentito di dedurre le spese relative all’impiego di lavoratori dipendenti assunti a tempo indeterminato, utilizzati per prestazioni di servizi erogati a favore di ONLUS nei limiti del cinque per mille dell’ammontare complessivo delle spese per prestazioni di lavoro dipendente, così come risultanti dalla dichiarazione dei redditi.